Nella corsa agli armamenti evolutiva tra predatore e preda, le api e le vespe (cioè gli imenotteri) hanno evoluto meccanismi di difesa attiva: possono pungere e mordere dolorosamente. Le falene diurne si sono evolute per assomigliare a vespe e api in un fenomeno chiamato mimetismo batesiano. Per anni si è saputo che queste falene che volano di giorno assomigliano agli imenotteri, ma solo di recente è stato dimostrato che imitano il comportamento di api e vespe nel modo in cui volano e anche... nei suoni prodotti dai loro insetti modello. La dott.ssa Marta Skowron-Volponi, insieme a Paolo Volponi, ha registrato i suoni prodotti in volo da falene e api di clearwing nelle foreste pluviali del Sud-Est asiatico e, in collaborazione con la prof.ssa. Francesca Barbero e il dott. Luca Casacci dell'Università di Torino, hanno dimostrato che le falene ronzano come le api a cui somigliano morfologicamente.

Stampa